ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della banca dati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Comm. trib. reg., (Veneto), 2018,

PRO CONTRIBUENTE
Accoglie
  • Fatto

    Con più ricorsi, poi riuniti, la s.p.a. T. adiva la Commissione Tributaria Provinciale di Padova opponendosi agli avvisi di accertamento n. (...) e n. (...) emessi dall'Ufficio, in relazione agli anni di imposta, rispettivamente, 2010 e 2011, e aventi ad oggetto il disconoscimento di costi ritenuti non deducibili e, quindi, non inerenti ai fini Ires, con conseguente rettifica del valore delle perdite dichiarate e con relativo recupero di importi pari, rispettivamente, a Euro 10.561,00 e a Euro 74.470,00, sempre ai fini Ires.

    Lamentava la società contribuente come gli avvisi di accertamento fossero stati fondati su di un'errata lettura del contratto di affiliazione al circuito 7 Gold stipulato tra T. e Italia 7 Gold, avente ad oggetto l'acquisto da parte della prima del palinsesto della seconda, e, in particolare, sulla errata constatazione dell'assenza di un oggetto determinato o determinabile nel contratto medesimo, essendo, a dire dell'Ufficio, il compenso contrattuale parametrato unicamente sul fatturato lordo di Italia 7 Gold, senza alcuna altra specificazione, con conseguente possibilità in capo alle due società di determinare arbitrariamente di volta in volta i ricavi e, soprattutto, nel caso, i costi: di qui la non inerenza dei costi medesimi e la loro indebita detrazione.

    Si costituiva l'Ufficio chiedendo il rigetto del ricorso.

    La Commissione di primo grado respingeva il ricorso, con condanna della contribuente alla rifusione delle spese di lite.

    Avverso detta sentenza interponeva appello la contribuente chiedendone la riforma.

    Si costituiva la parte appellata resistendo al gravame.

    Dopo l'accoglimento dell'istanza di sospensione proposta dalla contribuente, la causa veniva discussa e decisa in data 27 aprile 2018.

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    Lamenta l'appellante l'erroneità della sentenza di primo grado per i seguenti motivi:

    il primo giudice non ha tenuto conto, al fine di accertare la coerenza economica dell'affare, della peculiarità del contratto de quo facente parte di un contesto caratterizzato dall'affiliazione di varie società emittenti televisive locali al medesimo circuito nazionale 7 Gold, con l'acquisto di un medesimo palinsesto di qualità a diffusione a quel punto nazionale in grado di veicolare pubblicità sia nazionale che locale;

    il primo giudice ha errato nel negare la non determinabilità dell'oggetto del contratto de quo;

    il primo giudice ha errato nel valutare antieconomico il contratto de quo per T. s.p.a., non avendo conto dei vantaggi economici derivanti dalla pubblicità locale e conseguenti all'utilizzo di un circuito nazionale e di un palinsesto di qualità e non avendo tenuto conto che le società interessate al contratto di affiliazione avevano sempre prodotto utili fiscali.

    L'appello è anzitutto ammissibile, con conseguente rigetto dell'eccezione sollevata dall'Ufficio.

    E' di tutta evidenza che all'epoca della proposizione del ricorso in primo grado non era ancora attivo il processo tributario telematico e quindi non vi è stata alcuna scelta da parte della contribuente: la presentazione non poteva che essere in forma cartacea.

    Ne deriva che la proposizione dell'odierno appello in forma non cartacea non incontra il limite derivante dal principio electa una via .... : come detto, non vi è stata alcuna elezione.

    L'appello nel merito è fondato.

    Va premesso che nella presente controversia si discute unicamente della inerenza o meno di costi portati in detrazione da T. s.p.a. e non di comportamenti frodatori ovvero elusivi, mai esplicitamente denunciati, né tanto meno provati dall'Ufficio. Ne deriva l'irrilevanza ai fini che ci occupano delle deduzioni dell'Ufficio circa...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...