ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della banca dati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • EPIGRAFE

      Decreto legislativo 1992 - Norme per il riordinamento del sistema previdenziale dei lavoratori privati e pubblici, a norma dell'articolo 3 della legge 23 ottobre 1992, n. 421 (A).

      (A) In riferimento al presente decreto vedi: Messaggio INPS 30 maggio 2007, n. 103132; Circolare Inps 01 febbraio 2013 n. 16.



    • ARTICOLO N.14

      Riscatto di periodi non coperti da assicurazione.

    • [1. I lavoratori dipendenti che possono far valere complessivamente almeno cinque anni di contribuzione versata in costanza di effettiva attività lavorativa nell'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti o nelle forme di previdenza sostitutive od esclusive della medesima hanno facoltà di riscattare, a domanda, con le norme e le modalità di cui all'art. 13 della legge 12 agosto 1962, n. 1338 e successive modificazioni ed integrazioni, nella misura massima complessiva di cinque anni, periodi corrispondenti a quelli di assenza facoltativa dal lavoro per gravidanza e puerperio e periodi di congedo per motivi familiari concernenti l'assistenza e cura di disabili in misura non inferiore all'80 per cento, purchè in ogni caso si tratti di periodi non coperti da assicurazione e successivi al 1° gennaio 1994 (1).] (2)

      [ 2. La facoltà di cui al comma 1 non è cumulabile con il riscatto del periodo di corso legale di laurea. ](3)

      [3. I periodi successivi al 1° gennaio 1994 per i quali sia prevista l'astensione obbligatoria dal lavoro per gravidanza e puerperio, ancorchè intervenuti al di fuori del rapporto di lavoro, danno luogo, semprechè il lavoratore possa far valere l'anzianità lavorativa di cui al comma 1, a contribuzione figurativa da accreditare secondo le disposizioni di cui all'art. 8 della legge 23 aprile 1981, n. 155 (4).] (5)

      (1) Così corretto in Gazz.Uff., 5 gennaio 1993, n. 3.

      (2) Comma abrogato dall'articolo 86 del D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151.

      (3) Comma abrogato dall'articolo 1, comma 298, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208.

      (4) Così corretto in Gazz.Uff., 5 gennaio 1993, n. 3.

      (5) Comma abrogato dall'articolo 86 del D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151.

    Giurisprudenza Correlata (visualizza tutto)

    Prassi correlata (visualizza tutto)

    please wait

    Caricamento in corso...

    please wait

    Caricamento in corso...